Arcisate-Stabio: riaprono cantieri collegamento ferroviario Induno Olona – Arcisate – confine di Stato

Milano, 20 LUG – Cantieri nuovamente operativi per la nuova linea Arcisate – Stabio (Svizzera).

Sono ripresi infatti i lavori per completare in territorio italiano le opere tecnologiche e infrastrutturali del collegamento ferroviario a doppio binario (8 chilometri) Induno Olona – Arcisate – confine di Stato.

La fine dei lavori è prevista per giugno 2017 mentre l’attivazione commerciale è programmata per dicembre 2017.

Già realizzato il 45% dei lavori per opere infrastrutturali e tecnologiche.

Il nuovo appalto è stato affidato all’impresa SALCEF di Roma.

L’impresa si è aggiudicata la gara a procedura negoziata indetta da Rete Ferroviaria Italiana.

Confermato il cronoprogramma: riapertura dei cantieri entro luglio 2015, come comunicato a Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regione Lombardia e Comuni interessati da RFI a dicembre 2014.

Inoltre, saranno completati entro luglio 2015 i lavori di mitigazione avviati da Rete Ferroviaria Italiana a marzo 2015 per ridurre i disagi provocati dai cantieri agli abitanti dei Comuni di Arcisate e Induno Olona.

La linea Induno Olona – Arcisate – Stabio (Svizzera), inserita nel programma delle opere strategiche della Legge Obiettivo, collegherà Varese con il Canton Ticino e con Como (attraverso l’interscambio di Mendrisio); permetterà di raggiungere l’aeroporto internazionale di Milano Malpensa dalle città della Svizzera centrale e meridionale; sarà connessa, grazie all’interscambio ferroviario di Gallarate, alle direttrici del Sempione (Losanna, Ginevra e Berna) e del Gottardo (Bellinzona e Lugano).

Il progetto prevede anche la realizzazione della nuova fermata Gaggiolo (nel territorio del comune di Cantello) e la riqualificazione delle fermate Induno Olona e Arcisate.