Alstom presenta al sindaco di Firenze i primi 100m di binari della nuova Tramvia

Firenze, 30 APR – Il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha visitato oggi il cantiere di Novoli dove Alstom, in qualità di socio della Tram di Firenze S.p.A[1], ha posato i primi 100 metri di binari della nuova linea 2 della tramvia di Firenze, nel rispetto degli impegni presi con il cliente.

Pierre-Louis Bertina, amministratore delegato e presidente Alstom Ferroviaria Spa, accogliendo il Sindaco ha dichiarato: “L’impegno di Alstom per la tramvia di Firenze, come dimostrano i risultati di oggi, è di svolgere la nostra parte di lavori rispettando i tempi contrattuali e garantendo il massimo della qualità. Abbiamo infatti messo in questo importante progetto tutte le competenze maturate nella realizzazione di sistemi tramviari in tutto il mondo”.
Il contratto assegnato dal Comune di Firenze alla Tram di Firenze S.p.A consiste nella costruzione chiavi in mano della Linea 2 e del primo lotto della Linea 3 del sistema tranviario fiorentino. La concessione, affidata con la formula della Finanza di Progetto (con circa 60% di fondi pubblici e 40% di fondi privati), include anche la gestione dell’intero sistema, compresa la Linea 1, costruita con un contratto separato.
All’interno del raggruppamento dei costruttori, Alstom si sta occupando dell’armamento, della realizzazione della linea di contatto, delle sottostazioni, della luce e forza motrice e dell’Illuminazione Pubblica. Responsabile del progetto è la sede di Guidonia, specializzata nella realizzazione di infrastrutture ferrotranviarie.
Il sistema tramviario di Firenze, una volta completato secondo i contratti in essere, sarà composto da tre linee che si estenderanno su 19 km di lunghezza. La Linea 1, che collega Scandicci alla Stazione di Santa Maria Novella è in esercizio dal 2010; la linea 2, che collegherà l’Aeroporto di Peretola alla Stazione di Santa Maria Novella e la linea 3, che unirà la stazione con Careggi passando da Fortezza da Basso, sono invece in fase di realizzazione e saranno completate nel corso del 2017.

1 L’ATI Costruttori è costiruita da: CCC Società Cooperativa (Mandataria), AnsaldoBreda S.p.A., Ansaldo STS
S.p.A., T.T.E. Impianti S.p.A., Consorzio Toscano Cooperative CTC, DI.COS S.p.A., Grandi Lavori Fincosit S.p.A. e
Sirti S.p.A.