Alstom e NTV firmano il contratto per l’acquisto di 8 treni Pendolino e 20 anni di manutenzione

Roma, 2 NOV – Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato di Ntv e Pierre-Louis Bertina, Presidente e Amministratore Delegato di Alstom Ferroviaria hanno siglato un contratto del valore complessivo di 460 milioni, che comprende l’acquisto di 8 treni ad alta velocità Pendolino più 20 anni di manutenzione. I nuovi treni vanno a rafforzare la flotta esistente dell’operatore e, una volta in servizio, amplieranno il network di NTV. La consegna dei primi treni è prevista entro il 2017.

Risultato di un accurato processo di selezione, Ntv ha scelto il Pendolino di Alstom, un treno con ottime performance su tratti misti di alta velocità e linea storica, che soddisfa appieno le esigenze dell’operatore privato permettendogli di ampliare il servizio ai viaggiatori. I nuovi Pendolino verranno infatti utilizzati per integrare la flotta, già in circolazione, di 25 treni AGV 575 ed offrire nuove tratte e maggiori frequenze ai passeggeri in forte crescita di Italo.

Il Pendolino realizzato per NTV può viaggiare alla velocità di 250 km/h; fa parte della famiglia Avelia , la gamma di treni ad alta e altissima velocità di Alstom, che include altri prodotti come l’AGV-Italo, treno precedentemente acquistato da Ntv. Lungo 187 metri e composto di 7 carrozze, il treno potrà ospitare circa 500 passeggeri.
Il Pendolino risponde alla politica di sostenibilità ambientale di Alstom e di Ntv: ad elevata riciclabilità, garantisce ridotte emissioni in atmosfera di CO2. La motorizzazione ripartita ottimizza le fasi di frenatura e accelerazione di ogni vettura, permettendo di diminuire il livello di consumo di energia.

Il treno sarà compatibile con le recentissime Specifiche Tecniche di Interoperabilità (TSI ) 2014. Condizioni e norme comuni stabilite dall’Unione Europea, che contribuiscono a garantire livelli elevati di sicurezza ed efficienza. Grazie al muso aerodinamico è ulteriormente potenziata la protezione in caso di urti.
Sarà interamente prodotto in Italia secondo i più recenti standard di comfort, sicurezza e accessibilità. La sede di Savigliano (CN) si occuperà della progettazione e produzione del treno; Sesto San Giovanni (MI) progetterà e produrrà i sistemi di trazione e Bologna, si occuperà del segnalamento. La manutenzione del nuovo treno verrà effettuata nello stabilimento di Nola (NA), già responsabile della manutenzione di Italo.

Fin dal suo lancio negli anni ’70, il Pendolino è stato una storia di successo, con oltre 500 treni venduti in tutto il mondo e una percorrenza complessiva di più di 1000 milioni di chilometri. Il Pendolino è stato venduto a 12 operatori e viaggia in 14 paesi, attraversando 7 confini.