A MOM il premio nazionale Smart Move 2014, il concorso Anav per sistema tariffario integrato

Catania, 8 LUG – Una vetrina nazionale per il riconoscimento assegnato a MOM-Mobilità di Marca. Il 4 Luglio scorso è stato infatti conferito alla società unica del trasporto pubblico per la provincia di Treviso il 2° premio, nella categoria Trasporto Pubblico Locale, al concorso nazionale ANAV (Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori) intitolato “Smart Move”. Un premio, giunto alla seconda edizione, che vuole mettere in luce le best practice per l’innovazione e l’efficienza. MOM, nata dalla fusione delle quattro aziende del trasporto pubblico locale (ACTT, La Marca, ATM e CTM) ha iniziato la sua operatività il primo Gennaio 2014, ma già nel 2013, attraverso la sua holding ha avviato una vera e propria rivoluzione del trasporto locale. Ed è proprio con il progetto di Sistema Tariffario Integrato, che ha visto l’introduzione della bigliettazione elettronica (con tecnologia contacless), l’integrazione dei titoli di viaggio urbani ed extraurbani e il coinvolgimento, oltre che delle 4 società pubbliche anche di privati, che MOM-Mobilità di Marca ha ricevuto il prestigioso riconoscimento nazionale.
Hanno ritirato il premio il presidente di MOM, Giulio Sartor e il direttore generale, Giacomo Colladon di fronte ad una platea autorevole, dal momento che la recente assemblea ANAV, ha coinciso con i 70 anni di vita dell’associazione. ANAV conta infatti la più ampia rappresentanza di imprese di trasporto viaggiatori su strada che si riconoscono in Confindustria (circa 700 aziende associate, del trasporto pubblico locale, delle autolinee e del noleggio). Erano presenti, tra gli altri, il Viceministro delle infrastrutture e dei trasporti Riccardo Nencini, il presidente ANAV Nicola Biscotti, il neo-presidente Asstra, Massimo Roncucci e poi Michele Meta, Presidente IX Commissione Trasporti della Camera dei Deputati; Giovanni Pitruzzella, Presidente Autorità antitrust; Andrea Camanzi, Presidente Autorità trasporti; Simona Vicari, Sottosegretario Ministero dello sviluppo economico.
Come spiega nelle motivazioni la stessa ANAV, il “Premio Smart Move” è dedicato alle aziende “che con i loro progetti hanno raggiunto obiettivi di qualità, economicità, affidabilità, accessibilità e sicurezza del trasporto con autobus”. “E’ stato un anno di grande impegno per la nostra azienda ed essere inseriti da ANAV tra i migliori esempi nazionali per innovazione ed efficienza nel Trasporto Pubblico Locale – afferma il presidente Giulio Sartor – non può che essere motivo di orgoglio per noi che abbiamo la responsabilità della guida dell’azienda, ma anche per i nostri dipendenti che ogni giorno sono protagonisti del cambiamento, ma credo anche per tutti i cittadini della provincia di Treviso, dal momento che la nostra società è controllata da Provincia e Comuni. Questo risultato ci dà la consapevolezza di aver compiuto un primo fondamentale passo, ma anche che dobbiamo saper ora proseguire questa strada”.
“Un grande sforzo di progettazione che alla fine è stato ripagato non solo sotto il profilo dell’efficienza aziendale, con una riorganizzazione complessiva del servizio di TPL – prosegue il direttore Giacomo Colladon – ma anche e soprattutto con risvolti premianti nei confronti dei nostri clienti penso, ad esempio, alla riduzione del costo dell’abbonamento unico extraurbano-urbano, per chi era costretto prima a fare due abbonamenti o alla possibilità di viaggiare di più con lo stesso titolo di viaggio (la domenica o i mesi estivi per chi fa l’abbonamento annuale). Senza contare che, l’accordo pubblico/privato ci consentirà di presentarci alle gare (alla scadenza dei contratti di servizio il 31 dicembre 2014) sicuramente più competitivi”.

Nel corso della celebrazione è stato anche presentato il volume che racconta la storia di ANAV e delle sue aziende: “Storia di imprese, persone e percorsi”. Un capitolo è dedicato anche alla storia di MOM, dalla nascita delle sue piccole aziende locali (la prima fu ATM negli anni Venti) fino ad oggi.